Sidebar Sidebar Sidebar
CERSAIE 2022: novità e tendenze del settore ceramico

CERSAIE 2022: novità e tendenze del settore ceramico

19.06.24

Cersaie 2022, il Salone internazionale della Ceramica e dell’arredo bagno, si è concluso con un ottimo bilancio in termini di affluenza e interesse del pubblico. Ma quali sono state le tendenze emerse dalla fiera in termini di pavimenti e rivestimenti ceramici?

Creatività

piastrelle decorata con smalti in rilievo

Se a Cersaie 2021 il tema della natura aveva rappresentato il trend forse più significativo del rivestimento ceramico, questo anno lo spirito creativo dei ceramisti è forse risultato un po’ meno attivo. Le preoccupazioni per il caro gas e la difficoltà di approvvigionamento delle materie prime hanno probabilmente avuto ripercussioni anche su laboratori e studi di ricerca. Come conseguenza abbiamo assistito perlopiù a una riproposizione dei temi dell’anno passato, con alcune significative differenze, che hanno dato vita a pavimenti e rivestimenti in gres e ceramica comunque interessanti.

Materia

piastrelle decorata con smalti in rilievo

Piastrelle effetto pietra, grandi lastre decorate, gres effetto cemento hanno nuovamente preso la ribalta a scapito del gres porcellanato effetto legno, che ha ormai saturato la propria capacità di offerta, venendo da un decennio di dominio incontrastato del mercato.

Il filo rosso che collega le nuove proposte 2022 e accomuna le diverse tipologie di prodotto è l’utilizzo preponderante della materia. I decori jungle o botanici, sono stati infatti riproposti sia su grandi lastre che su formati medi arricchendoli di smalti a rilievo applicati in linea o con lavorazioni a terzo fuoco. Marmi con vene passanti create con smalti affondanti, venature con un leggero tocco di lustro ad enfatizzare le poche nuove proposte effetto legno, superfici materiche e strutture che si fondono a creare rivestimenti bagno effetto pietra iperrealistici, sono tutti esempi della direzione in cui è andato lo sforzo creativo compiuto dalle aziende: arricchire il prodotto partendo da una base già consolidata.

Colore

rivestimento ceramico colorato

Un altro tema ricorrente di questo Cersaie 2022 è stato il ritorno a un utilizzo del colore molto più spinto che in passato. Superata la sbornia per tutta la gamma dei tortora che ha accompagnato le proposte stilistiche di pavimenti e rivestimenti in gres degli ultimi 10 anni, il Salone internazionale della Ceramica di quest’anno ha visto praticamente tutte le aziende cimentarsi con il tema del colore. Dalle piastrelle bagno cementine declinate in colori mediterranei, alla gamme delle tinte unite in piccolo formato, dal ritorno delle effetto metallizzato rappresentato con lastre in gres dall’aspetto ossidato ai cementi colorati è tutto un fiorire di proposte che mettono al centro il colore.

Se la riproposizione del mattoncino maiolicato in gres da parte della quasi totalità dei produttori tradisce l’effetto fotocopia, vecchio difetto del settore, abbiamo potuto notare anche proposte originali dai maestri del rivestimento come Tonalite o Quintessenza Ceramiche, ma anche lastre effetto marmo con colori sgargianti nei toni del blu e del verde.

Conclusioni

gres effetto cotto

Tutto sommato siamo usciti da questo Cersaie con la consapevolezza che il settore è ancora molto attivo e tutto sommato florido, nonostante vicissitudini e difficoltà recenti, difficoltà che però hanno forse lasciato un segno, attenuando la vena creativa dei designer e spingendoli verso una più rassicurante riedizione del passato, lavorando molto sulla tecnica e sull'affinamento, invece di avventurarsi in vere e proprie nuove proposte di stile.