Pavimenti vinilici: consigli di pulizia 

Pavimenti vinilici: consigli di pulizia 

Pavimenti vinilici: consigli di pulizia 

La corretta manutenzione dei pavimenti vinilici oltre alla pulizia, ne preserva la durata delle performance, rivelandosi fondamentale nel lungo periodo. Considerando che le pavimentazioni in PVC sono utilizzate da oltre 60 anni negli edifici più stressati, come ospedali, uffici pubblici ecc. si capisce facilmente come la pulizia delle superfici viniliche non comporti particolari difficoltà.

 

Per ottenere i risultati ottimali occorre comunque attenersi ad alcune semplici procedure. Come sempre, la prima pulizia risulta di fondamentale importanza per eliminare quelle difettosità o quelle tracce di sporco che se non eliminate in questa fase, risultano assai difficili da asportare successivamente.


Prima pulizia

pulizia generale pavimenti pvt

Il consiglio è quello di avvalersi di una macchina per la pulizia dotata di dischi e della funzione di recupero dei liquidi. I risultati migliori si ottengono utilizzando un detergente alcalino e operando il rotocleaner ad un numero di giri al minuto fra 300 e 450. In alternativa si possono utilizzare anche mop pre-impregnati composti da strisce di tessuto antistatico del tipo usa e getta.


Pulizia giornaliera

Pur considerando come siano sempre da prediligere soluzioni che prevedono a fine lavaggio la rimozione dell’acqua utilizzata per evitarne il rideposito, la pulizia quotidiana dei pavimenti LVT può anche essere effettuata con un normale Mop dotato di un tessuto in microfibra. In questo caso il detergente da utilizzare deve essere neutro e la soluzione liquida utilizzata deve essere prontamente rimossa dalla superficie attraverso un opportuno risciacquo.


Pulizia profonda

Se per qualsiasi motivo il pavimento dovesse risultare estremamente sporco, si può procedere con una pulizia meccanica utilizzando nuovamente un rotocleaner con recupero dei liquidi, come se dovessimo ripetere la pulizia iniziale. Utilizzeremo quindi un detergente alcalino e un numero di giri fra 300 e 450. Per quanto riguarda i dischi, la cui classificazione si basa sulla differente colorazione, consigliamo dischi rossi o mandorla.


Detergenti consigliati

Rivamat e Veriprop Khiel

Per la manutenzione si consigliano dei detergenti specifici per PVC dei vari produttori presenti sul mercato. Come azienda abbiamo potuto testare alcuni detergenti a marca Kiehl, multinazionale chimica tedesca, e ne abbiamo selezionati due, uno alcalino ed uno neutro in grado di coprire le diverse fasi di pulizia:

•             Rivamat , detergente alcalino per pulizia profonda o fine cantiere

Detergente speciale privo di tensioattivi per utilizzo universale

Rimuove facilmente lo sporco industriale, oli e grassi

Straordinario potere detergente

Privo di enzimi, fosfati o tensioattivi

Adatto in particolare per la pulizia a macchina

Certificato con marchio europeo e marchio austriaco Ecolabel

•             Veriprop , neutro, per pulizia quotidiana

Detergente per la pulizia corrente molto attivo con alta capacità bagnante.

E' pertanto possibile pulire soprattutto superfici che respingono l'acqua senza lasciare aloni. Veriprop è ideale per la pulizia corrente poiché ha la particolarità di tenere in sospensione molto bene lo sporco. 


 

Precauzioni per l’uso

Ribadiamo ancora una volta l’importanza dei detergenti da utilizzarsi, in quanto solventi o dischi abrasivi rischiano di compromettere irrimediabilmente il trattamento protettivo superficiale del pavimento in PVC. Un ulteriore accortezza risiede nell’utilizzare per sedie, scrivanie o mobili tappi in PVC o polietilene e non in gomma, in quanto la gomma sporca molto più facilmente il pavimento, rispetto a questi materiali.


Casi specifici

pulizia pvc

Rimozione macchie di vernice

• Non utilizzare accessori di pulizia abrasivi (es. spugnette abrasive, lana d’acciaio, ecc.) .

• Utilizzare il solvente specifico per il tipo di vernice, se è noto . Se il solvente non è noto, iniziare con solventi come acquaragia o similari prima di provare solventi più forti. Se la macchia si rivela difficile da rimuovere, non persistere.

• Pulire e lavare accuratamente il pavimento dopo l'applicazione del solvente.

Rimozione gocce di vernice

• Uno spray congelante produrrà ottimi risultati quando la vernice si presenta a gocce (spray freeze possono essere acquistati da produttori di prodotti di pulizia o nelle farmacie).

Rimozione macchie da adesivi

Macchie da adesivi acrilici recenti (<1 mese)

• Applicare una soluzione a base acquosa con prodotto detergente aggiunto ; lasciare agire e poi pulire meccanicamente e risciacquare il pavimento.

Macchie da adesivi acrilici secchi (>1 mese)

• Utilizzare Acquaragia o similari. Pulire e lavare accuratamente il pavimento dopo l'applicazione del solvente.

Macchie da adesivi a solvente

• Utilizzare solventi forti (come Taraclean spray) ma non persistere se le macchie da adesivi sono difficili da rimuovere

Ruggine

• Applicare un prodotto antiruggine o acido ossalico. Sciacquare accuratamente.

Cibo grasso/ vernice/ inchiostro/ pennarello/ grasso pesante (catrame)

• Applicare un solvente come acquaragia o similari. Strofinare con prodotto non diluito e risciacquare con abbondante di acqua.

Segni di segni di gomma/ scarpe

• Applicare un detergente alcalino alle macchie da scarpe. Lasciare agire per 5 minuti. Strofinare.

Chewing-gum

• Usare uno spray ghiacciante per indurire la gomma da masticare e poi rimuovere con una spatola di plastica (spray freeze possono essere acquistati da produttori di prodotti di pulizia o nelle farmacie).


Considerazioni finali

Una corretta pulizia del pavimento vinilico, soggetto per sua stessa natura a graffiarsi, se non opportunamente protetto anche con una semplice zerbinatura all’ingresso del locale atta a rimuovere eventuali sassolini o schegge dalle suole delle scarpe, comporta anche la sparizione visiva degli stessi graffi. Infatti, con la rimozione dello sporco penetrato nel graffio, verrà meno anche la percezione del graffio stesso, che normalmente è talmente sottile da non essere più individuabile, una volta rimosso lo sporco che lo evidenziava.

26 marzo 2021